Autenticazione di firma, autenticazione di copia e legalizzazione di fotografia

Le autentiche di firma servono a comprovare che la firma è stata apposta dal dichiarante in presenza del pubblico ufficiale incaricato dal Sindaco.

Presso gli sportelli del servizio anagrafe può essere autenticata la firma su dichiarazioni rivolte a privati, di stati o fatti di cui la persona è a conoscenza (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà).

E' inoltre possibile autenticare la firma su istanze rivolte alla Pubblica Amministrazione al fine della riscossione da parte di terzi di benefici economici (deleghe di pensione o ratei maturati e non riscossi etc.)

Presso l'ufficio anagrafe è, inoltre, possibile richiedere l'autenticazione della firma su tutte quelle dichiarazioni per le quali, in base a leggi speciali, è riconosciuto il potere di autentica al funzionario incaricato dal Sindaco.

Nel caso in cui l'interessato sia impossibilitato a recarsi all'ufficio anagrafe per gravi infermità tale da impedirne lo spostamento, è possibile richiedere il servizio di autenticazione a domicilio utilizzando la modulistica allegata.


L'autenticazione delle copie è l'attestazione, da parte di un funzionario pubblico (di norma soggetto incaricato dal Sindaco) che la copia di un documento è conforme all'originale esibito.

Per la richiesta di autentica di copia occorre presentare all'ufficio anagrafe:

- Il documento originale;

- la fotocopia dell'atto da autenticare;

- un documento di riconoscimento valido (di chi presenta la richiesta);

L'autenticazione della copia è soggetta all'imposta di bollo di € 16,00 nonché ai diritti di segreteria € 0,52


La legalizzazione di fotografia (comunemente detta autenticazione o autentica) è l'attività con cui si mettono in relazione fotografia e dati anagrafici di una determinata persona.

Vengono autenticate solo foto dirette a Pubbliche Amministrazioni per ottenere il rilascio di documenti personali come il passaporto, la licenza di caccia, pesca, porto d'armi etc.


L'interessato deve presentarsi personalmente all'ufficio anagrafe e produrre:

  • Un documento di riconoscimento valido

  • Una fotografia recente, formato tessera, posa frontale, a capo scoperto ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo con velo, turbante o altro sia imposta per motivi religiosi (i tratti del viso devono essere ben visibili).


La legalizzazione di fotografie è soggetta al pagamento dei diritti di segreteria di € 0,26.



Modulistica

Nome fileInformazioniModificato
00_Richiesta_autentica_firma_a_domicilio.odt 18 KB 18.12.2019 10:14
00_Richiesta_autentica_firma_a_domicilio.pdf 100 KB 18.12.2019 10:14
01_Quietanza_liberatoria.odt 21 KB 18.12.2019 10:14
01_Quietanza_liberatoria.pdf 99 KB 18.12.2019 10:14