mercoledì, 20-04-2016 13:12

Al museo in mostra tele provenienti dai depositi. Fino al 25 aprile.


locandina dell'iniziativa

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Fano comunica che al Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano è stata allestita una mostra di opere provenienti dai depositi e che sarà visibile fino al 25 aprile.

Tutte le opere presenti in mostra hanno come soggetto scene tratte dalla Passione di Cristo. E' possibile ammirare “La Deposizioni di Cristo, dell'urbinate Alessandro Vitali, XVII sec. Il quadro rappresenta un bellissimo esempio di poetica figurativa derivante dalla pittura di Federico Barocci, un brano di grande “..patetismo e di forte effetto sentimentale..” che spinge in maniera naturale lo spettatore alla massima partecipazione.

Il “Cristo Portacroce”, olio su rame del XVII sec. Il dipinto, di scuola tedesca ha l'impaginazione iconografica tipica della seconda metà del '600. Le piccole dimensioni del quadro e la tecnica particolare rendono l'opera preziosa e inusuale.

“La Veronica con il Santo Volto”, autore ignoto, XVII sec. Il Santo Volto è una delle più importanti reliquie cristiane, consiste in un panno appartenente a Santa Veronica nel quale è impresso un volto identificato come quello di Cristo. In questa tela di semplice e immediata iconografia si coglie l'influenza del classicismo emiliano e il chiaro messaggio religioso, la cornice laminata in oro è coeva.

“Cristo porta Croce”, autore ignoto, XVII sec.. Questo è un tema devozionale caro all'ambiente veneto, da Giovanni Bellini a Tiziano Vecellio e rappresenta un esempio tardo di quei passati modelli, realizzato tra il sec .XVI e XVII.

Ricordiamo di seguito l'orario di apertura del Museo, visitabile anche lunedì 25 aprile 2016:

Venerdì 22 aprile: 9,00 – 13,00

Sabato 23 aprile: 9,00 – 13,00 / 16,00 – 19,00

Domenica 24 aprile: 10,30 – 12,30 / 16,00 – 19,00

Lunedì 25 aprile: 10,30 – 12,30 / 16,00 – 19,00

Il museo raccoglie, inoltre, l'eredità culturale e artistica della città di Fano, con importanti reperti archeologici che testimoniano l'antica Fanum Fortunae e dipinti che rappresentano le diverse scuole pittoriche presenti nel territorio nelle varie epoche. E' possibile ammirare tele di artisti marchigiani e di pittori di fama come Guido Reni, il Guercino, il Domenichino, il pesarese Simone Cantarini e Giovan Francesco Guerrieri di Fossombrone.


Per maggiori informazioni:

0722/887744

museocivico(at)comune.fano.pu.it

Fb: museocivicopalazzomalatestiano.fano


Assessorato alla Cultura – Comune di Fano

Via De' Cuppis, 7 – 61032 Fano

Contatti: Assessorato Alla Cultura 0721 887 400 – 401 / Museo Civico 0721 887845-847