Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content

Ambito Sociale: avviato il progetto sul “Dopo di noi”

Fano, 26 aprile 2021 - Vede la luce il progetto “Soli Mai”, attivato in coprogettazione e cogestione dall’Ambito Territoriale Sociale n.6, in base alla legge nazionale n.112/2016 sul “Dopo di Noi”.
Il percorso di coprogettazione, avviato a settembre 2020, si è concluso a dicembre approvando lo schema del Patto di Sussidiarietà, sottoscritto successivamente insieme alla Cooperativa Sociale “Labirinto” quale soggetto capofila dell'Associazione temporanea di Scopo costituita con la Fondazione “Noi Domani” di Pesaro, l'Associazione “Omphalos” e la Coop. Sociale “Giò” di Fano.  

 

Ambito Sociale: avviato il progetto sul “Dopo di noi”

Nell’accordo sono declinati i termini per la realizzazione delle azioni contenute nel progetto “Soli Mai” rivolto a persone residenti nel territorio dell'ATS 6 che presentano una disabilità grave, non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie ad esso connesse, oltre alla mancanza di sostegno familiare.

Il progetto si propone di realizzare interventi innovativi di accompagnamento alla condivisione dell’abitazione, volti alla creazione di soluzioni abitative di tipo familiare e di co-housing, sostenendo forme di mutuo-aiuto tra persone che soffrono della stessa condizione. Per rispondere a questa esigenza sono stati messi a disposizione due appartamenti di recente realizzazione nel quartiere Gimarra.

Iniziata alla fine del 2020, la progettualità si svilupperà per 15 mesi fino a febbraio 2022, fatto salvo il rinnovo, e prevede un investimento economico complessivo di 397.235 euro, tra finanziamenti regionali e finanziamenti statali concessi negli ultimi 3 anni all'ATS 6, oltre a 47.699 euro, quale quota di cofinanziamento a carico del partner progettuale.

Beneficiari degli interventi sono attualmente 4 persone con disabilità grave, residenti nel Comune di Fano, che hanno aderito negli anni passati ad un avviso pubblico, per ognuno dei quali l’Equipe Multidisciplinare dell’Età Adulta (U.M.E.A.) del Distretto sanitario di Fano ha elaborato una specifica progettualità. E' stato poi pubblicato un nuovo avviso per l’individuazione di un quinto beneficiario a seguito di una rinuncia.

“Considero questa legge una grande conquista di civiltà - evidenzia Dimitri Tinti, Presidente dell'ATS 6 - perché permette ai soggetti gravemente disabili, rimasti senza i loro familiari, di avere qualcuno su cui contare: creare e diffondere senso di appartenenza e vicinanza è tra gli obiettivi primari del nostro  Ambito Sociale. Il progetto 'Soli Mai', è un esempio concreto di welfare di comunità poiché realizza una sinergia efficace tra istituzioni pubbliche e privati, così da eliminare le distanze e perseguire il benessere di ogni persona, soprattutto dei più fragili”.

Il vero elemento strategico della progettualità è rappresentato dallo sviluppo di tutti gli interventi graduali di accompagnamento al Dopo di Noi che assumono la denominazione di ‘Durante Noi’ e che si svolgeranno all’interno del complesso ubicato nel territorio di Rosciano. All’interno di questa struttura verranno avviati i primi approcci finalizzati al graduale distacco tra familiari e figli disabili che verranno ospitati durante il fine settimana e nei periodi estivi.

“Alcuni giorni fa si è tenuto un incontro del Tavolo della disabilità dell'ATS 6 – conclude Tinti - e ringrazio i rappresentanti delle associazioni che hanno partecipato. E’ stata un'occasione preziosa non solo per far conoscere le azioni del progetto, ma anche per un confronto sulle  prospettive di sviluppo connesse al  'Dopo di Noi' finanziabili con le future risorse dell'Ambito così da replicare l’iniziativa su altri territori”.