Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content

Tari: il comune stanzia 400 mila euro per famiglie e attività economiche in difficoltà

FANO - Il Comune di Fano prende per mano le famiglie e le attività economiche che hanno subito la morsa della pandemia, alleggerendo le bollette. Sul piatto ci sono 400 mila euro, dei quali 300 mila euro dedicati alle attività economiche e 100 mila euro a favore delle utenze domestiche. Nella sua interezza le risorse saranno utilizzate per la riduzione delle tariffe Tari 2021. 

Tari: il comune stanzia 400 mila euro per famiglie e attività economiche in difficoltà

“La riduzione della TARI è una bellissima notizia - dichiara Seri - che diamo ai fanesi. Sapendo la difficoltà che molte attività stanno attraversando, abbiamo voluto allungare la mano facendo sentire la nostra presenza. Abbiamo voluto comprendere sia le famiglie che si trovano in difficoltà sia le attività economiche che stanno faticando a reggere le conseguenze della pandemia. Nella nostra idea di città quando c’è da stringere i denti non ci si dimentica di nessuno, affinché venga tutelata l’equità fiscale”. 
 

“E’ la seconda manovra di questo 2021 dedicata alla riduzione Tari sia per attività economiche che per utenze domestiche - chiosa l’assessora ai Tributi Sara Cucchiarini -. Nella prima iniziativa di giugno, abbiamo messo a disposizione quasi 1 milione di euro. Oggi siamo riusciti a prelevare risorse dal ‘Fondo Funzioni Fondamentali’ affinché potessimo disporre di altri 400 mila euro. Si tratta di una sinergia tra l’assessorato ai Tributi, assessorato alle Attività Economiche e assessorato al Welfare di Comunità con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno. Grazie ad un intenso il lavoro fatto, oggi possiamo annunciare questa misura che ha un alto impatto sociale, economico per la nostra comunità”.