Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content

Pums strumento chiave per rendere la città più sostenibile Tonelli: “Con questo piano urbano miglioreremo la qualità della vita dei cittadini”

Si avvia il percorso per la redazione del Piano Urbano per la Mobilitá Sostenibile della città di Fano, ieri è stato approvato dell'atto di indirizzo in giunta. Fano va verso un piano di mobilità sempre più sostenibile.

Pums strumento chiave per rendere la città più sostenibile Tonelli: “Con questo piano urbano miglioreremo la qualità della vita dei cittadini”

il Piano urbano della Mobilità sostenibile, é lo strumento che sviluppa un insieme di iniziative che porteranno, da qui al 2030, al miglioramento della fruibilità e dell’accessibilità del centro storico e dei centri attrattori, all’incremento della qualità urbana e delle condizioni di sicurezza della rete stradale e alla riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico. Il tutto in un’ottica di incremento della sostenibilità degli spostamenti, con grande attenzione alla ciclabilità, alla qualità e messa in sicurezza delle infrastrutture, all’alleggerimento del traffico nelle zone centrali della città.

Si avvierà il processo di costruzione, elaborazione e approvazione e che migliorerà la qualità della vita in città. Un piano strategico che rientra tra i documenti di indirizzo della commissione Europea in tema di trasporti e che è il culmine delle politiche e azioni che l'amministrazione comunale ha già intrapreso da tempo in tema di sostenibilità ambientale.

Giusto per citarne alcune: il piano degli itinerari ciclabili, la riqualificazione delle aree scolastiche in alcuni quartieri in relazione al programma Città dei bambini, il piano sosta bici in centro storico, i progetti di mobilità sicura casa-scuola e tanti altri. Progetti che in alcuni casi hanno ottenuto anche importanti finanziamenti tramite bandi europei.

Tanti progetti collegati tra loro che ora necessitano di un percorso di pianificazione a medio e lungo termine. Il Pums sarà lo strumento per “mettere a sistema” tutte le politiche già avviate, integrarle e potenziarne le articolazioni, garantendo l’informazione e la partecipazione dei cittadini e degli stakeholder, dotandosi di strumenti di monitoraggio e valutazione, che possano orientare e supportare le scelte progettuali future.

“Con questo strumento strategico – spiega l'assessore alla Qualità Urbana è sostenibilitá, Fabiola Tonelli - che è finalizzato a soddisfare i fabbisogni di mobilità della popolazione, si favorirà quindi un riequilibrio modale della mobilità (verso modalità a basso impatto), l’abbattimento dei livelli di inquinamento atmosferico ed acustico e si ridurranno i livelli di congestione del traffico, incentivando la mobilità sostenibile, il miglioramento della logistica attraverso la ridistribuzione dei parcheggi e distribuzione urbana delle merci. Il tutto con un unico scopo finale: migliorare la qualità della vita dei cittadini”.