Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content

Comune di Fano: Sopralluogo alla scuola primaria Carrara-Cuccurano: a gennaio 2021 il trasferimento delle classi

Fano, 8 luglio 2020 – Si è svolto questa mattina un sopralluogo nel cantiere della scuola elementare Carrara-Cuccurano i cui lavori dovrebbero terminare entro gennaio 2021, in modo da poter trasferire le 10 classi (2 sezioni, circa 300 bambini) dopo le vacanze di Natale.

Insieme al sindaco Massimo Seri e al vicesindaco e assessore all’Urbanistica Cristian Fanesi, hanno partecipato al sopralluogo ispettivo gli assessori Samuele Mascarin e Caterina Del Bianco, i funzionari e dirigente dei Servizi Educativi, il dirigente del settore Urbanistica Adriano Giangolini e i professori e i dirigenti scolastici che poi materialmente fruiranno del plesso scolastico.

“I lavori – spiega il sindaco, Massimo Seri – stanno procedendo secondo il crono programma e termineranno entro la fine di ottobre. Nei mesi successivi poi si procederà con gli allestimenti e il trasferimento delle classi previsto durante il periodo delle vacanze di Natale”.

In questi giorni la ditta sta procedendo al montaggio dei controsoffitti, degli infissi, dei pavimenti e degli impianti oltre che alla predisposizione e posa in opera di una pensilina perimetrale che servirà per proteggere le aule dai raggi diretti del sole.

Avanzamento dei lavori come da programma anche per quanto riguarda l’adiacente palestra per cui manca solo la parte impiantistica, la posa del parquet e alcune finiture.

“Sarà una scuola moderna e all’avanguardia, anche dal punto di vista dell’efficientamento energetico – conclude il sindaco – dove troveranno spazio anche aule per laboratori di informatica, scienze, lingue straniere ed educazione artistica. Per quanto riguarda la palestra invece, risponde a tutti i canoni di metratura e altezza prevista del Coni per lo svolgimento di pallavolo, basket e ginnastica e potrà ospitare anche società sportive oltre che gli alunni. Con i suoi 1.000 mq, la sua tribuna telescopica e gli ampi spogliatoi diventerà ufficialmente un luogo d’aggregazione a servizio dell’intera città”.