Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content

La Natività e il videomapping Il Pincio si accende con il Natale Più 2020

Fano, 7 dicembre 2020 – Dopo aver acceso tutta la città con l’inaugurazione del 3 dicembre scorso, in particolar modo il grande albero di piazza XX Settembre, piazza Costanzi con il suo cielo stellato e porta Giulia con l’albero artistico Del Signore-Seri, anche il Pincio è stato investito da tutta la magia del Natale Più.

Protagonista principale la Natività: I maestri carristi di Carnival Factory, Matteo Angherà, Daniele Mancini Palamoni, Anna Mantovani e Luca Vassilich si sono occupati di realizzare un Presepe a grandezza naturale in carta pesta, posizionato nella splendida cornice dei Giardini Roma. Opera inserita all’interno di una struttura in legno realizzata da Adriatica Superfici di Gianluca Montanari, il quale ha già collaborato con il Natale Più, costruendo le casette che negli anni passati hanno ospitato il mercatino di piazza XX Settembre.

L’idea della realizzazione di quest’opera è nata dal gruppo organizzativo, in particolare dal Comune, dalla Proloco e dall’architetto Seri, con l’obiettivo di non renderla un’opera fine a se stessa ma di valorizzarla anno per anno. L’idea è quella di realizzare una via dei Presepi che colleghi l’opera del Pincio con quella di San Marco, che quest’anno però non potrà essere fruibile dal pubblico a causa delle restrizioni per la Pandemia. I turisti potranno quindi visitare la Natività di San Marco, conosciuta in tutta Italia per poi fare un giro attraversando il centro storico, fino ad arrivare a quella del Pincio. Zona che è stata ulteriormente impreziosita con l’illuminazione in alcuni alberi già presenti nell’area e di altri realizzati ad hoc per l’occasione.

Una ulteriore suggestione verrà creata dalla voglia di rappresentare le eccellenze artistiche della città, nonostante il momento di chiusura dei musei. A partire dalla giornata di oggi, la Stark Srl, altra eccellenza del territorio che lavora in tutto il mondo, proietterà in videomapping sull’Arco d’Augusto alcuni dei monumenti e delle opere della città. Tutti i giorni, ogni mezz’ora, l’Arco cittadino prenderà vita e regalerà a cittadini un colpo d’occhio unico nel suo genere.

“In un anno particolarmente difficile – ha commentato l’assessore al Turismo, Etienn Lucarelli – la città sta mostrando comunque il suo carattere. Questo grazie alle tante realtà locali che si stanno mettendo in gioco e che anche difronte ad un ostacolo enorme come quello che ci troviamo difronte non si sono perse d’animo e hanno fatto di tutto per rendere possibile l’organizzazione del Natale Più 2020”.

Protagonista principale la Natività: I maestri carristi di Carnival Factory, Matteo Angherà, Daniele Mancini Palamoni, Anna Mantovani e Luca Vassilich si sono occupati di realizzare un Presepe a grandezza naturale in carta pesta, posizionato nella splendida cornice dei Giardini Roma. Opera inserita all’interno di una struttura in legno realizzata da Adriatica Superfici di Gianluca Montanari, il quale ha già collaborato con il Natale Più, costruendo le casette che negli anni passati hanno ospitato il mercatino di piazza XX Settembre.

L’idea della realizzazione di quest’opera è nata dal gruppo organizzativo, in particolare dal Comune, dalla Proloco e dall’architetto Seri, con l’obiettivo di non renderla un’opera fine a se stessa ma di valorizzarla anno per anno. L’idea è quella di realizzare una via dei Presepi che colleghi l’opera del Pincio con quella di San Marco, che quest’anno però non potrà essere fruibile dal pubblico a causa delle restrizioni per la Pandemia. I turisti potranno quindi visitare la Natività di San Marco, conosciuta in tutta Italia per poi fare un giro attraversando il centro storico, fino ad arrivare a quella del Pincio. Zona che è stata ulteriormente impreziosita con l’illuminazione in alcuni alberi già presenti nell’area e di altri realizzati ad hoc per l’occasione.

Una ulteriore suggestione verrà creata dalla voglia di rappresentare le eccellenze artistiche della città, nonostante il momento di chiusura dei musei. A partire dalla giornata di oggi, la Stark Srl, altra eccellenza del territorio che lavora in tutto il mondo, proietterà in videomapping sull’Arco d’Augusto alcuni dei monumenti e delle opere della città. Tutti i giorni, ogni mezz’ora, l’Arco cittadino prenderà vita e regalerà a cittadini un colpo d’occhio unico nel suo genere.

“In un anno particolarmente difficile – ha commentato l’assessore al Turismo, Etienn Lucarelli – la città sta mostrando comunque il suo carattere. Questo grazie alle tante realtà locali che si stanno mettendo in gioco e che anche difronte ad un ostacolo enorme come quello che ci troviamo difronte non si sono perse d’animo e hanno fatto di tutto per rendere possibile l’organizzazione del Natale Più 2020”.