Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content
image/svg+xml

Mobilità sostenibile

La mobilità sostenibile è una soluzione al problema ambientale e allo smisurato utilizzo del suolo pubblico dai mezzi motorizzati. Sempre di più le città tendono a cercare spazio accessibile e vivibile per aumentare il benessere della collettività con l'obiettivo di mettere al centro le persone e non più l'automobile.

Attraverso le politiche di mobilità sostenibile si possono creare occasioni di rigenerazione urbana in cui si riequilibra il rapporto tra gli spazi dedicati ai mezzi motorizzati, alle biciclette e ai pedoni. La filosofia che ordina ogni intervento è la piramide della mobilità: al primo posto c'è il pedone e il ciclista con la mobilità attiva, poi la micromobilità elettrica, in seguito la mobilità pubblica con trasposto pubblico e alla base della piramide la mobilità motorizzata per lo più composta da mezzi privati a motore.


4 principali motivi per seguire la strada della mobilità sostenibile

la mobilità attiva fa bene all'AMBIENTE

Il traffico intenso delle auto è una delle principali cause di inquinamento. Limitare l'uso di mezzi a motore scegliendo di muoversi a piedi o in bicicletta contribuisce a: ridurre l'immissione nell'aria di sostanze inquinanti, rendere l'aria più pulita riducendo il rischio di malattie gravi sopratutto ai bambini che respirano ad altezza scarichi, contenere l'effetto serra e i cambiamenti climatici, limitare le piogge acide che danneggiano gravemente il suolo e le colture.

la mobilità attiva fa bene alla SALUTE

Contribuisce al benessere psicofisico della persona, rilassa la mente, regala tempo e opportunità di stare con se stessi e gli altri, migliora il tono muscolare e rende più attivi, contrasta osteoporosi e decalcificazione ossea, riduce il rischio di malattie cardiovascolare e di alcuni tumori, previene l'obesità infantile e rafforza le difese immunitarie.

la mobilità attiva fa bene al PORTAFOGLI

Secondo la rivista Forbes, il costo operativo annuale di un’automobile è pari a 8.220 $ (secondo Federconsumatori il costo in Italia sarebbe di 7.073€/anno) contro il costo operativo annuale di una bicicletta che è pari a 308 $: andare in bici costa 26 volte meno. Si abbattono del tutto i costi di benzina, parcheggio, multe, bollo, assicurazione, e sono molto minori quelli per acquisto e manutenzione.

la mobilità attiva fa bene alla CITTA'

Diminuisce la congestione del traffico, elimina il tempo di ricerca del parcheggio, libera gli spazi pubblici, strade e piazza occupate delle automobili e li restituisce alle persone, favorisce la socializzazione e l'incontro tra le persone, restituisce il piacere di osservare i cambiamenti della natura e della città ed offre alle persone la possibilità di conoscere meglio la propria città.